Tag

, , ,

In fondo, t’ho scopata. A dirla tutta,
t’ho pure messo la mia mano dentro
fino alle nocche, nonché un dito in culo,
e la lingua dovunque. T’ho scopata
persino senza guanto. Cosa dunque
voglio di più? Potrei fare una tacca
sul bastone: sarai la quarantesima
o giù di lì, non è nemmeno male
per un intellettuale un po’ impacciato,
quello che sono e sono sempre stato.

Farò così. Dovrò dimenticare
che sono cotto, sono innamorato,
ti penso sempre, sono peggio che un
sentimentale giovine romantico…


Da Sospeso sogno, Edizioni Joker, 2003; poi ristampata in La parola rinvenuta, Genesi Editrice, 2006.

Annunci