Tag

S’inclina il sole su Cavallermaggiore:
la terra è ciò che si vuole,
la morte, la vita, entrambe le cose,
nessuna delle due – ma è malinconico
il buio, il freddo, lo è e basta:
son nauseato di figurazioni,
la nebbia nelle viscere è la nebbia,
il duro del ciglio della strada
su cui mi vorrei coricare
e rannicchiare
e non pensare
più
non mi rimanda a nessun concetto
lalalà lalalà.

Quanti begli approfondimenti madama Dorè:
a chi li vuoi maritare?
Tre filosofie sul comò,
il dottore si ammalò
nell’ultima luce della sera:
non vuol sapere perché si dispera.
Sotto il ponte di Baracca
l’odore della muffa e della cacca
mi sembra ridere, ma
è mia immaginazione.
S’inclina il sole su Cavallermaggiore,
la terra è ciò che si vuole,
cioè non è – ma fa
di noi ciò che vuole.


Scritta nel 2015.

Annunci